Stampa packaging

L’invenzione della stampa ha segnato una tappa inequivocabilmente importante nella storia dell’uomo, avendone migliorato di gran lunga i processi comunicativi e di trasmissione delle informazioni.

Oggi, la stampa non corrisponde più all’officina in cui avviene effettivamente la creazione di pagine stampate bensì si identifica spesso con una precisa strategia di marketing con la quale molte aziende intendono basare parte della propria campagna di vendita prodotti o vendita servizi.

La stampa packaging rappresenta un importante ramo del settore tipografico e si identifica con l’insieme di tutti quei processi creativi che portano alla designazione e alla creazione di prodotti per il packaging, ossia per l’imballaggio e l’impacchettamento di oggetti.

L’importanza della stampa packagin nel marketing e nel commercio

Già da tempo è stato ben compreso il ruolo di un packaging eseguito a dovere per un determinato oggetto: la confezione nella quale un oggetto si trova non ha solo il significato di mantenerlo o custodirlo bensì concorre a potenziare la brand identity,  identificando subito la categoria e  il nome del prodotto nonché influendo sulla psicologia dell’acquirente, il quale è tentato maggiormente da packaging creativi, originali e accattivanti, diversi da confezioni anonime, che a livello emotivo non suscitano alcunché.

Per queste ragioni, la stampa packaging, che si suddivide in diversi settori a seconda della modalità di stampa, va oggi sempre più affinandosi ed evolvendosi; questi processi di stampa packaging possono essere effettuati su diversi tipi di supporto come carta, cartone oppure packaging su buste.

stampa packaging

Stampa packaging digitale

La stampa digitale per il packaging, anche nota come digital packaging,  è una delle tecniche di stampa più utilizzate per la progettazione e la creazione di imballaggi e confezioni per prodotti.

A differenza di altre metodologie di stampa più tradizionali, la stampa digitale non prevede l’assorbimento diretto dell’inchiostro sul supporto di carta (o di plastica) bensì il trasferimento diretto per mezzo termico o per tecnologia inkjet, come nel caso della maggior parte delle stampanti di ultima generazione.

La stampa packaging digitale permette di abbattere notevolmente i costi di produzione potendo anche stampare pezzi unitari (a differenza della stampa offset), tuttavia offre una qualità di stampa pari a quella offset solo per formati piccoli di supporto cartaceo.

Stampa packaging offset

La stampa packaging offset è una metodologia di stampa molto diffusa e di tipo indiretto in quanto i grafismi (ossia i caratteri finali di stampa) vengono trasferiti sul foglio tramite complesse interazioni acqua-inchiostro.

In questa tipologia di stampa, l’interazione repulsiva tra l’inchiostro che è composto da una miscela di grassi idrofoba (che viene macinato dal macina-inchiostro) e una soluzione acquosa idrofila a base di zinco, permette l’impressione dei caratteri sul supporto desiderato, in genere carta o cartoncino.

I vantaggi offerti dalla stampa packaging offset rispetto al digital packaging consistono nel risparmio su volumi medio-alti di imballaggi da stampare e nella maggiore qualità finale di stampa, rispetto a quella digitale.

stampa packaging

Stampa packaging flexo

La stampa packaging flexo, anche nota come stampa flessografica, è una tecnica ibrida di stampa su imballaggi e pacchi che consente di ottenere volumi di stampa discreti con una qualità di stampa altrettanto discreta, con il vantaggio però di ottenere un notevole risparmio rispetto ad altre tecniche di stampa.

La stampa packaging flexo è una tecnica di stampa diretta in quanto permette il trasferimento diretto dell’inchiostro da un clichè inchiostrato a un rullo dosatore e, infine, al supporto desiderato.

Un altro vantaggio offerto da questo tipo di stampa è che possono ottenersi stampe veloci su molti tipi di supporto desiderato come packaging per cartoni, packaging per buste o packaging per pellicole e film.

Stampa packaging rotocalco

La stampa packaging rotocalco è una tecnica di stampa diretta simile a quella flessografica, utile per ottenere alti volumi di stampa, riducendo i tempi previsti di produzione.

Questa tecnica prevede l’utilizzo di rulli inchiostrati che ruotano e trasferiscono direttamente l’inchiostro sulla superficie voluta.

stampa packaging

Stampa packaging nanografica

Una tecnica di stampa innovativa ma ancora in fase sperimentale e di rodaggio è la stampa per packaging nanografica, in base alla quale apposite miscele di nano-inchiostri possono essere depositati facilmente sui supporti di impacchettamento desiderati, ottenendo, in maniera automatizzata,  packaging con qualità di stampa comparabili a risultati ottenuti con una stampa di tipo offset.

Stampa packaging Grafiche Tris

La prima impressione è quella che conta, soprattutto quando devi proporre il tuo prodotto. Per questo motivo è importante personalizzare il packaging del prodotto in linea con l’immagine della tua azienda.

Offriamo una vasta gamma di soluzioni in grado di soddisfare qualsiasi richiesta sia nel campo della promozione che in quello delle esigenze di produzione. 

Astucci per prodotti ma anche scatole per imballi, confezionamento, varie forme, dimensioni e materiali. Stampa packaging unica nel colore, nella forma e nella nobilitazione!

stampa packaging